Cronologia
    
2019 2018
2017 2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008 
2007
2006
2005 2004
2003
2002
2001
2000
1999

 

 

Brescia - Verona

2016


 

22 FEBBRAIO

Si conclude con esito positivo l’istruttoria di verifica di ottemperanza, svolta ai sensi dell’art. 185, cc. 4 e 5 del D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii., relativa al progetto definitivo del lotto funzionale Brescia-Verona della linea AV/AC Torino-Venezia, tratta Milano-Verona.

icona pdf Determina DVA-DEC n. 50/2016 del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

 

01 MARZO

Transpadana promuove uno studio comparativo, affidato al Gruppo CLAS, sulle alternative dell’attraversamento di Brescia nell’ambito della nuova linea ferroviaria Brescia-Verona, consentendo una valutazione di convenienza tra le diverse soluzioni ipotizzate.

icona pdf Comunicato stampa Transpadana sullo studio comparativo

 

AGOSTO

La tratta è ricompresa nell’"Aggiornamento 2016 del Contratto di Programma 2012-2016 tra RFI Spa e  Mit (Parte investimenti”) - alla Tabella B – Investimenti realizzati per Lotti Costruttivi, che riporta:

Intervento

Costo totale (in M€)

Coperture finanziarie

Fabbisogni

Linea AV/AC Milano Verona:

Tratta Brescia - Verona

3.837

   

Lotto 1 (Brescia Est-Verona)

2.268

2.268

0

Altri lotti da finanziare (Brescia Ovest – Brescia Est)

1.569

0

1.569

 

 

1 DICEMBRE

La tratta "Milano-Verona: tratta Brescia-Verona" è ricompresa nell'Aggiornamento 2016 del Contratto di Programma 2012-2016 tra RFI Spa e MIT - parte investimenti - approvato con legge 1 dicembre 2016 n. 255, alla Tabella B "Interventi realizzati per lotti costruttivi" che riporta un costo di 3.837 milioni di euro, una copertura finanziaria complessiva di 2.268 milioni di euro da risorse MEF, e un fabbisogno di 1.569 milioni di euro.

2017


 

10 LUGLIO

Il Cipe approva il progetto definitivo della nuova linea AV/AC Brescia – Verona, “Lotto Brescia est - Verona (escluso nodo di Verona)”, che costituisce tratta funzionale, dal costo di 2.499 milioni ed autorizza l'avvio della realizzazione delle opere del 1° lotto costruttivo del “Lotto Brescia est - Verona (escluso nodo)”, entro un limite di spesa di 1.892 milioni di euro. Dispone inoltre la progettazione, in sostituzione del cosiddetto “Shunt di Brescia”, della soluzione “Quadruplicamento in affiancamento alla linea storica nell’ambito del Nodo di Brescia”, finalizzata a dare continuità alla Linea AV-AC Milano - Verona e la sua presentazione al MIT entro dodici mesi.


Archivio Brescia - Verona


2018


 

24 Marzo

Viene pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 24/03/2017 la delibera n. 42/2017 CIPE relativa all’approvazione del progetto definitivo della linea AV/AC Brescia - Verona «Lotto funzionale Brescia Est - Verona»

icona pdf Estratto delibera CIPE n. 42/2017

2015



APRILE

Nell’Allegato Programma delle infrastrutture strategiche del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti L.443/2001, art. 1, c. 1 al DEF 2015 del 10 Aprile 2015, all’interno della Tabella “Opere prioritarie del Programma Infrastrutture Strategiche” è riportato il seguente intervento relativo alla linea AV/AC Milano-Verona, Tratta Brescia-Verona con il rispettivo stato procedurale:

Fabbisogno finanziario e stato procedurale della nuova linea AV/AC Milano-Verona, Tratta Brescia-Verona (Aprile 2015)

Intervento

Costo 

(milioni di Euro)

Disponibilità

(milioni di Euro)

Fabbisogno

(milioni di Euro)

Stato procedurale Data fine lavori
Brescia-Verona 3.954,0 2.268,0 1.686,0 Progetto definitivo n.d.

 

LUGLIO

Entro il 30 giugno 2015 era prevista l'approvazione del progetto definitivo da parte del CIPE e l'assegnazione a RFI delle risorse finanziarie per avviare i lavori sul primo lotto costruttivo. L'approvazione del progetto definitivo ha però subito un rallentamento, dovuto al ritardo dell'istruttoria da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il conseguente rinvio dell'avvio dei primi cantieri per i lavori preparatori.

2014



APRILE

Nell’Allegato Programma Infrastrutture Strategiche del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti L.443/2001, art. 1, c. 1 al DEF 2014 dell’8 Aprile 2014, all’interno della Tabella 0 “Avanzamento del Programma Infrastrutture Strategiche” sono riportati i seguenti interventi  relativi alla linea AV/AC Brescia-Verona con i rispettivi stati di avanzamento:

Fabbisogno finanziario e stato di avanzamento della nuova linea AV/AC Brescia-Verona (Aprile 2014)

Intervento

Costo

(milioni di Euro)

Disponibilità

(milioni di Euro)

Fabbisogno

(milioni di Euro)

Avanzamento

AV/AC Brescia-Verona

2.747,0

80,0

2.667,0

Prog. Definitiva

 

AGOSTO

Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sottoscrivono (8 agosto) il Contratto di Programma 2012-2016 - parte investimenti. Nella Tabella B “Investimenti realizzati per lotti costruttivi” sono riportati i seguenti interventi, con i rispettivi stati di avanzamento:

Intervento

Costo

(milioni di Euro)

Disponibilità

(milioni di Euro)

Fabbisogno

(milioni di Euro)

Avanzamento
1° lotto costruttivo 768,0 768,0 0 In costruzione
2° lotto costruttivo 3.188,0 0 3.188,0 In costruzione
Totale 3.956,0 768,0 3.188,0  

 

OTTOBRE

Avvio (1 ottobre) dell'iter di approvazione del progetto definitivo.

 

NOVEMBRE

Prima seduta (6 novembre) della Conferenza dei Servizi di rilevanza nazionale, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

DICEMBRE

Sulla base del disegno di Legge di stabilità 2015 presentato dal Governo nel dicembre 2014 all'interno del Programma di investimento per le grandi infrastrutture ed, in particolare, per la continuità dei lavori delle tratte Brescia-Verona-Padova della linea ferroviaria AV/AC Milano-Venezia, autorizzate o in corso di autorizzazione con le modalità previste dai commi 232, 233, 234 dell'articolo 2 della legge 23 dicembre 2009, n. 191, il CIPE può approvare i progetti preliminari delle opere anche nelle more del finanziamento della fase realizzatia ed i relativi progetti definitivi a condizione che sussistano disponibilità finanziarie sufficienti per il finanziamento di un primo lotto costruttivo di valore non inferiore al 10 per cento del costo complessivo delle opere.

29 dicembre: accordo precontrattuale tra Rfi e Cepav due che prevede un primo lotto costruttivo da 768 M€ e il calendario per la ripartizione dei fondi previsti dalla Legge di Stabilità 2015 (1.500 M€), per l'approvazione del progetto definitivo da parte del CIPE, per l'addendum contrattuale e l'avvio dei cantieri entro giugno 2015.

 

Nei primi mesi del 2015 è prevista l'approvazione del progetto definitivo da parte del CIPE e sono previsti i primi cantieri per i lavori preparatori.

 

2013



NOVEMBRE
Nel testo della “Legge di Stabilità 2014/2” approvata al Senato il 26 novembre 2013 nello stanziare 120 milioni di Euro all’anno nel biennio 2015-16 per le tratte Brescia-Padova (della direttrice Milano-Venezia) e Frasso Telesino –Vitulano (della direttrice Napoli – Bari) viene ribadito come queste tratte siano realizzate con le modalità previste dalle lettere b) e c) del comma 232 e dai commi 233 e 234 dell’articolo 2 della legge 23 dicembre 2009, n. 191. Il CIPE può quindi approvare i progetti preliminari delle opere indicate al primo periodo anche nelle more del finanziamento della fase realizzativa e i relativi progetti definitivi a condizione che sussistano disponibilità finanziarie sufficienti per il finanziamento di un primo lotto costruttivo di valore non inferiore al 10% per cento del costo complessivo delle opere”.



Il sito utilizza cookie tecnici e analitici anonimi e di terze parti. Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni