Cronologia
    
2019 2018
2017 2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008 
2007
2006
2005 2004
2003
2002
2001
2000
1999

 

 

2007


25 GENNAIO
L'approvazione del decreto legge sulle liberalizzazioni revoca il contratto per la realizzazione della linea al general contractor CEPAV2.

GIUGNO
La tratta AV/AC Milano-Verona, suddivisa in due tratte: Treviglio-Brescia e Brescia-Verona, viene inserita nel Dpef tra le opere della Legge Obiettivo approvate dal CIPE da avviarsi entro il 2012:

Tratta

Delibera CIPE

Soggetto aggiudicatore Costo attuale
(in milioni di €)
Copertura
Brescia - Verona
120/2003 RFI 2.800 -

Per quanto concerne le previsioni di spesa, il DPEF:

Progetto

Costo (in milioni di €)

2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012
Brescia - Verona 2.800

15 80 350 400 1995

13 LUGLIO
Il Tar del Lazio sospende l'efficacia dei provvedimenti che disponevano la revoca delle concessioni a Tav per la tratta Milano-Verona e della conseguente convenzione di TAV con il General Contractor Cepav Due. Il Tar rimette inoltre il giudizio alla Corte di Giustizia europea, ritenuto che le norme di legge appaiono in contrasto con i principi europei di libera circolazione e di libertà di attività economica.

10 OTTOBRE
Il Consiglio di Stato ribalta la decisione di luglio del Tar del Lazio che aveva sospeso l'efficacia della revoca della concessione al Consorzio Cepav Due per la progettazione della tratta Milano-Verona.

31 OTTOBRE
Viene sottoscritto, al termine delle valutazioni del Cipe e delle commissioni parlamentari competenti, il Contratto di Programma tra il Ministero delle Infrastrutture e Rete Ferroviaria Italiana per gli investimenti da effettuarsi nel periodo 2007-2011. La Brescia-Verona è inclusa nella tabella C "Altre opere da realizzare": dei 2800 milioni di Euro di costo, 2738 sono da reperire.





Il sito utilizza cookie tecnici e analitici anonimi e di terze parti. Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni