Cronologia
    
2017 2016
2015 2014
2013
2012
2011
 2010
2009 2008
2007
2006
2005 2004
2003 2002
2001 2000
1999
2014




AGOSTO

Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sottoscrivono (8 agosto) il Contratto di Programma 2012-2016 - parte investimenti. Nella Tabella A “Portafoglio investimenti in corso e programmatici” sono riportati i seguenti interventi, con i rispettivi stati di avanzamento:

Intervento

Costo

(milioni di Euro)

Disponibilità

(milioni di Euro)

Fabbisogno

(milioni di Euro)

Avanzamento
Tratta Trieste-Divača 1.040,0 22 1.018,0 Progetto definitivo
2016



01 DICEMBRE

La tratta "Nuova linea Trieste-Divaca" è ricompresa nell'Aggiornamento 2016 del Contratto di Programma 2012-2016 tra RFI Spa e MIT - parte investimenti - approvato con legge 1 dicembre 2016 n. 255, alla Tabella A "Portafoglio investimenti in corso e programmatici" che riporta un costo complessivo di 1.040 milioni di euro, una copertura finanziaria complessiva di 5 milioni di euro (3 milioni di euro da risorse MEF), e un fabbisogno di 1.035 milioni di euro.

 


Archivio Trieste - Divaca/Lubiana


2013




NOVEMBRE
Nel mese di novembre 2013 si tiene una conferenza interministeriale italo-slovena dove si riporta che nei primi mesi del 2014 il GEIE predisporrà un’ipotesi di progetto per la linea Aurisina- Divača che verrà sottoposto alla Commissione intergovernativa e poi agli enti locali interessati. I possibili tracciati vanno da una linea in parzialmente in galleria ad una in superficie, ma si tenderà a privilegiare un’ipotesi “al risparmio”: con l’obiettivo  principale di aumentare la capacità attraverso l’allungamento dei moduli in modo da poter permettere il transito di treni lunghi 700 metri e ridurre le pendenze in modo da evitare l’utilizzo dei rinforzi di trazione.

 

MAGGIO
Italia e Slovenia sottoscrivono l’atto costitutivo del GEIE italo-sloveno per la progettazione dell’opera tra RFI (Italia) e DRI Investment Management (Slovenia). 

La Giunta regionale FVG con delibera del 3 ottobre 2013 nell’ambito della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale dà parere sfavorevole alla proposta della Slovenia di costruzione di un secondo binario nel tratto ferroviario esistente per incompatibilità ambientale (idrica, geologica, paesaggistica e acustica) dell'opera ed in particolare dei 22 km di gallerie previste nel territorio del Carso.

2012




LUGLIO
La Commissione intergovernativa Italia-Slovenia, alla presenza del viceministro ai Trasporti, Mario Ciaccia, ratifica, con l’obiettivo di realizzare la progettazione dell’opera, l’istituzione di un “Gruppo europeo d'Interesse economico” (GEIE) tra i due enti ferroviari nazionali di Italia e Slovenia - rispettivamente Gruppo FS e l'Agenzia ferroviaria slovena .
La fase progettuale si dovrà completare entro il 2015.

2011



25 GENNAIO
Si riunisce la Commissione intergovernativa italo-slovena che formula due ipotesi per la tratta italiana della “variante alta” tra Trieste e Divaccia (la prima di 22 chilometri, di cui 7 in galleria e la seconda di 12,3 chilometri di cui 11 in galleria); tre iptesi vengono formulate per la porzione slovena di tracciato.
La Commissione Europea, per elargire i propri contributi (50% del costo della progettazione) impone che entro aprile 2011 si arrivi ad un tracciato condiviso, entro la fine del 2011 venga formulato un progetto preliminare su di esso ed entro giugno del 2012 venga costituito il Geie (Gruppo europeo di interesse economico) futuro responsabile delle attività di progettazione. 

30 GIUGNO
La Commissione intergovernativa Italia-Slovenia approva il nuovo tracciato transfrontaliero, 21 km di cui 12 nella provincia di Trieste. Prossimo passo la creazione del GEIE, Gruppo europeo d'Interesse economico, per lo sviluppo del progetto preliminare.

Documentazione di riferimento



icona_pdf Accordo Trieste-Divaca - 12 ottobre 2010



Il sito utilizza cookie tecnici e analitici anonimi e di terze parti. Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni