Poly 5

poly5Il progetto POLY5 “Polycentric Planning Models for Territories interested by Corridor 5 and its TEN Tramifications”, finanziato nell’ambito del programma europeo di cooperazione transnazionale “Spazio Alpino 2007 2013” giunge al suo primo anno di attività.

Iniziato nel settembre del 2011, il progetto vede impegnati dieci partner internazionali, coordinati dalla Provincia di Torino in qualità di capofila, che cooperano per proporre nuovi modi di governance locale per aree interessate da grandi infrastrutture di trasporto al fine di minimizzarne gli impatti e, soprattutto, massimizzare le opportunità in primis per le aree alpine e prealpine, già di per sé fragili e a rischio di marginalizzazione.

Al centro di Poly5 c’è il corridoio 5 Lisbona Kiev. La sfida del progetto è quella di portare un territorio di montagna a incrementare il proprio valore, migliorando accessibilità e connettività grazie alla linea ad alta velocità.

Durante questo primo anno il partenariato ha soprattutto lavorato nell’ambito di una macro azione denominata “Contesti, Scenari e Visioni”. Sotto la guida dell’Università di Udine, Dipartimento di ingegneria Civile e Architettura (DICA) e con il supporto dell’Università di Vienna e di quella di Monaco di Baviera, i partner hanno raccolto e analizzato dati relativi alle caratteristiche socio economiche del proprio territorio, che va dall’Alta Savoia in Francia, fino alla regione di Lubiana in Slovenia, attraverso il Piemonte, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Tali dati hanno permesso di avere un quadro chiaro e solidi basi scientifiche per valutare lo stato dell’arte e le potenzialità delle aree interessate in presenza di una grande infrastruttura come il Corridoio 5. In particolare Transpadana ha curato la parte relativa alle infrastrutture di trasporto stradale e ferroviario e all’analisi dei flussi di traffico lungo la direttrice del corridoio 5 e dell’intera area circostante, compresi i corridoi trasversali. Inoltre Transpadana ha seguito l’analisi dell’accessibilità dell’area e la valutazione degli scenari futuri.

I temi del progetto sono stati discussi e presentati al pubblico durante il convegno “Support measures for major infrastructure projects in Alpine areas” organizzato dal partner francese di progetto, il Consiglio Generale della Savoia, che si è svolto oggi ad Aiton in Savoia.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito internet di progetto all’indirizzo www.poly5.eu

sito ufficiale   descrizione del progetto



Archivio Rassegna Poly 5


icona_pdf Il Piccolo - 16/10/2013 - Ritrovata centralità per gli scali del Nord Adriatico

icona_pdf Il Piccolo - 16/10/2013 - «Trieste e Venezia alleate per i Corridoi europei» (Maranzana Silvio)

icona_pdf Ferpress - 15/10/2013 - Friuli Venezia Giulia: Serracchiani, bene grandi corridoi ma risolvere criticità su reti ferroviarie esistenti

icona_pdf Il Piccolo - 15/10/2013 - Corridoi europei Uno studio di Transpadana